La Vice Ministra Emanuela Del Re ha partecipato alla terza VTC del “Development Ministers’ Contact Group”, aperta e moderata dalle Ministre Gould (Canada) e Trevelyan (Regno Unito) e dedicata al tema dell’istruzione

La Vice Ministra, nel suo intervento, ha evidenziato la necessita’ di mantenere l’istruzione come una priorità assoluta dei programmi di cooperazione, nonché delle politiche economiche dei Paesi in via di sviluppo, al fine di contrastare gli effetti della pandemia. “L’istruzione sarà una delle priorità di sviluppo della presidenza italiana del G20 nel 2021” – ha annunciato Del Re – “La cooperazione italiana si concentra sull’accesso universale all’educazione di qualità e sull’uguaglianza di genere che, non solo ha un potente impatto sulla crescita economica, ma crea benefici per tutta la società.”

 “L’istruzione e’ la chiave per assicurare la resilienza delle ragazze e dei ragazzi, anche di quelli colpiti dalle crisi umanitarie. I giovani non istruiti sono più esposti alla propaganda politica e religiosa di tipo radicale e meno proni a sviluppare le capacita’ che gli servono per costruirsi un futuro nei propri Paesi” – ha proseguito – “Perciò, dobbiamo aumentare i nostri sforzi sul terreno per riabilitare le infrastrutture scolastiche e trovare modi di offrire istruzione laddove le infrastrutture mancano.”

 “La componente dell’istruzione” – ha concluso Del Re – “dovrebbe essere sempre di più parte dei programmi di aiuto umanitari. L’Italia e’ pronta a giocare un ruolo nella consapevolezza di quanto l’istruzione sia cruciale nelle emergenze come pietra fondante di società resilienti”.

LAVORA CON NOI